Tag Archives: Cittadini

Recupero aree dismesse (ex Alma ed ex Sapla): cosa ne pensano i cittadini?

Nella risposta che il Sindaco Colombo ha reso all’interrogazione del Consigliere comunale della Lista Civica Bareggio 2013, Monica Gibillini, emerge che la Giunta ha già reso parere favorevole alla proprietà dell’area ex Alma per un cambio d’uso principalmente residenziale, con la richiesta di valutare un inserimento commerciale al piano terra su via Giovanni XXIII e il nuovo Comando della Polizia Locale.

«Viene da chiedersi – commenta Max Ravelli, della Lista Civica Bareggio 2013 – in base a cosa ha deciso la Giunta tenuto conto che con il suo programma elettorale il Sindaco Colombo si è impegnata a recuperare le aree dismesse anche al fine di creare nuove opportunità di sviluppo economico sociale, prestando la massima attenzione ai progetti relativi a ex Cartiera, ex Alma e ex Sapla.

Un impegno che non sembra proprio corrispondente a un mero recupero a fini residenziali delle aree, che sa di scelta da “vecchia politica” piuttosto lontana dal rivitalizzare il paese».

Tuttavia, la possibilità concessa dalla Giunta di presentare nuove osservazioni/suggerimenti, sulla variante generale di PGT, entro il 10 maggio, rispetto a quelle già presentate a inizio 2018, è un’occasione per conoscere cosa pensano i cittadini non solo sull’area ex Alma ma anche sull’ex Sapla sulla quale la proprietà sembra aver di recente riattivato l’iter per realizzare nuove residenze, su una parte dell’area stessa.

Ravvedimento operoso: la maggioranza vota contro la mozione ma …

Nella seduta del Consiglio Comunale del 9 marzo, una delle ultime prima della fine della legislatura, la maggioranza che sostiene il Sindaco Lonati (PD, Io Amo Bareggio e gruppo misto dei consiglieri Roberto Galli e Maria Teresa Baroni) ha votato contro alla mozione che ho proposto per integrare col ravvedimento operoso, previsto dalla legge, l’informativa scritta che il Comune annualmente invia ai cittadini sulle tasse da pagare (TASI, IMU E TARI).

Tuttavia, la maggioranza ha dichiarato che pubblicherà sul sito comunale le informazioni sul ravvedimento operoso.

Un voto contrario al buon senso. Non costa nulla scrivere qualche riga in più, su una comunicazione cartacea che viene già inviata a tutti i contribuenti, per segnalare che tramite il ravvedimento il cittadino, che ha omesso o tardato un pagamento, può appunto ravvedersi e pagare una sanzione ben inferiore a quella che subirebbe se la violazione fosse accertata dal Comune. Per il dettaglio delle modalità con cui accedere al ravvedimento l’informazione scritta avrebbe potuto rinviare al sito comunale o all’ufficio preposto.

In ogni caso, un risultato è stato raggiunto considerato che ad oggi sul sito del Comune di Bareggio nulla si legge riguardo al ravvedimento operoso a differenza di altri Comuni. Tuttavia la posizione della maggioranza non tiene conto del fatto che non tutti i contribuenti potrebbero avere accesso alle notizie pubblicate su internet.

Conosci la nuova viabilità che la Giunta Lonati sta per approvare?

Il Piano della viabilità (Piano Generale del Traffico Urbano o PGTU) è un atto previsto come NON obbligatorio dal Codice della Strada per un Comune con popolazione inferiore a 30.000 abitanti come Bareggio.

Il Piano avrebbe lo scopo di migliorare la circolazione e la sicurezza stradale, ridurre l’inquinamento acustico ed atmosferico, contenere i consumi energetici, nel rispetto dei valori ambientali.

La Giunta ha approvato il 15 gennaio il Piano della viabilità, ma la decisione definitiva spetta al Consiglio Comunale.

Sul sito comunale www.comune.bareggio.mi.it si trovano il Piano e le tavole, in cui sono visibili le proposte della Giunta che modificano la viabilità su diverse zone del territorio comunale e interessano la circolazione di tutti i residenti, portando a profondi cambiamenti delle abitudini.

Per agevolare la conoscenza dei nuovi sensi unici previsti in numerose vie del territorio comunale puoi consultare le mappe distinte per alcune zone che abbiamo estratto dalla tavola del Comune, altre sono disponibili sul sito del comune:

Qui trovi anche un format tipo che abbiamo preparato per presentare le osservazioni al Piano e che possono riguardare anche zone diverse da quella della propria residenza.

Fino a sabato 17 febbraio cittadini, associazioni, commercianti e imprese possono presentare osservazioni.

Consiglio Comunale: parola ai cittadini per gli interventi tra Via Torino e Morandi, Piazza Cavour, Via Madonna Pellegrina e Scuola di San Martino.

Le opere pubbliche programmate dalla Giunta Lonati per l’ultimo scorcio della legislatura impiegano più di mezzo milione di euro dei cittadini solo per l’anno 2018, più di quanto la Giunta sia riuscita a spendere in tutta la legislatura stessa. Inoltre, si tratta di interventi che incidono sulla vita di tutti i giorni dei cittadini.

Le opere previste su quest’anno riguardano infatti: il potenziamento viabilistico compreso tra le vie Torino e Morandi che costa 295.000€ solo per il primo lotto dei lavori; la sostituzione di parte dei ciottoli di piazza Cavour col porfido per 103.000€; la riasfaltatura di via Madonna Pellegrina e il ridimensionamento di una parte dei marciapiedi esistenti per favorire la il percorso ciclopedonale, tra via Roma e via don Sturzo, e con per 150.000€.

Se poi guardiamo anche alle opere programmate sul 2019 troviamo la manutenzione straordinaria di via Santo Stefano per 120.000€, mentre nel 2020 il terzo lotto della riqualificazione energetica della scuola Collodi di San Martino costerà 211.000€ e la manutenzione straordinaria delle strade 112.000€.

Al momento, gli interventi previsti sono progettati soltanto a livello di prima fattibilità, devono ancora essere sviluppati i livelli della progettazione di dettaglio.