Parco 4 elle al buio da settimane. Sicurezza: per ora slogan e ancora pochi fatti.

La sicurezza è uno dei punti centrali del programma amministrativo della Giunta Colombo e nonostante la maggioranza abbia assunto diverse decisioni a riguardo le stesse faticano a trovare realizzazione: amministrare è più complesso che comunicare ... LEGGI >>

Pista ciclabile via De Gasperi: il consiglio non approva la mozione!

La mozione della Lista Civica Bareggio 2013 per valutare la partecipazione al bando regionale sulla sicurezza stradale 2019 candidando il progetto della pista ciclabile di viale De Gasperi (tra via Dolomiti e via Monte Nero), già agli atti del Comune, ha registrato il voto contrario dei consiglieri di maggioranza (Lega e Forza Italia) che sostengono il Sindaco Colombo ... LEGGI >>

Il consiglio vota unanime l’acquisto di un’autocarro per il Parco Arcadia ma poi …

Lo scorso novembre la Lega propose un emendamento, approvato da tutto il Consiglio, per destinare 8.800€ per dotare l’Associazione Amici del Parco di un automezzo utile all’attività di mantenimento del decoro del Parco Arcadia ma poi la Giunta ... LEGGI >>

Finisce la scuola, ma non l’attenzione sulla mensa scolastica

A seguito della segnalazione di alcuni genitori interessati a conoscere quanto discusso nella seduta della Commissione mensa dell’8 aprile scorso, sabato 1 giugno ho presentato un’interrogazione per chiedere quando sarebbe stato pubblicato il verbale della Commissione ... LEGGI >>

Consiglio comunale aperto su A.C.D Bareggio: un’occasione per saperne di più!

Il Consiglio Comunale aperto agli interventi dei cittadini ha raggiunto l’obiettivo per il quale, con gli altri consiglieri all’opposizione, è stato chiesto: confrontarci con il Comune, l’A.C.D. Bareggio e altre associazioni che usano o hanno usato i campi in via Matteotti e in via Falcone... LEGGI >>

 

Parco 4 elle al buio da settimane! Sicurezza: per ora slogan e ancora pochi fatti.

La sicurezza è uno dei punti centrali del programma amministrativo della Giunta Colombo e nonostante la maggioranza abbia assunto diverse decisioni a riguardo le stesse faticano a trovare realizzazione: amministrare è più complesso che comunicare.

Basti pensare che a fronte dell’acquisto di 40 nuove telecamere avvenuto sul finire dello scorso anno, a fine luglio scorso  il Consiglio comunale ha preso atto che ne sono state installate soltanto 4 (via Lamarmora, Adige, Madonna Assunta e ultimo tratto di via Pertini), per il resto risulta concordato l’inizio dei lavori con l’impresa.

Ma ciò che risulta invece non tollerabile è la situazione del Parco 4 Elle dove a fronte dei 45.000€ stanziati sul finire dello scorso anno per riqualificare l’illuminazione pubblica e l’aggiudicazione con gara dei lavori avvenuta il 15 maggio, con tanto di consegna dei lavori il 21 giugno e termine il 21 agosto 2019, non solo i lavori non risultano realizzati ma il parco è completamente al buio.

Senso unico in via Matteotti: la Giunta guardi anche alle altre esigenze!

La recente decisione della Giunta di istituire il senso unico di via Matteotti attua, in parte, il Piano Generale del Traffico Urbano della Giunta precedente che già prevedeva questa misura, salvaguardando il doppio senso di circolazione dal semaforo sull’ex Statale n. 11 fino al civico 142 per tutelare l’attività delle aziende. La Giunta Colombo, tuttavia, semplifica il “giro” dei sensi unici che nel Piano del Traffico erano diversificati, introducendo un solo senso unico in entrata verso il centro del paese tra il civico 142 e l’incrocio con via Girotti.

«Leggendo la delibera – commenta il Consigliere comunale della Lista Civica Bareggio 2013, Monica Gibillini – non si rilevano motivazioni, se non piuttosto generiche, per cui si superano alcuni sensi unici del Piano del Traffico, ma soprattutto nulla si legge sulla Zona a Traffico Limitato (ZTL) istituita dalla Giunta Lonati che, dunque, resta in vigore. Pertanto, le modifiche sono parziali rispetto alle precedenti decisioni e se proprio un senso unico deve esserci in quel tratto di via Matteotti non può che essere verso il centro del paese altrimenti si crea coda sulla Statale.

Tuttavia, le problematiche di viabilità di via Matteotti non riguardano soltanto quel tratto di strada ma anche più avanti in prossimità delle scuole dove il Piano del Traffico prevede la riqualificazione antistante i plessi scolastici con la ridefinizione degli spazi disponibili, la realizzazione a quota marciapiede di un ambito a precedenza pedonale, la riorganizzazione degli stalli di sosta e di fermata del bus oltre a garantire ampi spazi pedonali. 

In attesa che la Giunta Colombo decida se realizzare o meno le opere previste dal Piano del Traffico, ho presentato una mozione da discutere nel prossimo Consiglio comunale per impegnare la Giunta a promuovere azioni utili ad agevolare la sosta temporanea di genitori e nonni che accompagnano figli e nipoti a scuola.

Pista ciclabile via De Gasperi: il consiglio non approva la mozione!

La mozione con cui la Lista Civica Bareggio 2013 propone al Sindaco e alla Giunta di valutare la partecipazione al bando regionale sulla sicurezza stradale 2019 candidando il progetto della pista ciclabile di viale De Gasperi (tra via Dolomiti e via Monte Nero), già agli atti del Comune, ha registrato il voto contrario dei consiglieri di maggioranza (Lega e Forza Italia) che sostengono il Sindaco Colombo.

«Nell’ultima seduta consiliare – commenta il Consigliere comunale della Lista Civica Bareggio 2013, Monica Gibillini – è stata finalmente discussa la proposta che ho presentato il 5 aprile scorso e che è stata prima rinviata nella seduta consiliare del 15 aprile per poi non essere iscritta alla seduta del 23 maggio dal Presidente del Consiglio comunale Cozzi.

Nonostante il voto contrario sulla proposta la maggioranza ha svolto la valutazione chiesta con la mozione seppure con esito insoddisfacente.

La maggioranza ha, infatti, informato che il tratto stradale di viale De Gasperi non registra, tra il 2015 e il 2017, incidenti stradali sufficienti per numero e gravosità rispetto ai requisiti del bando regionale. A possedere i requisiti sarebbe invece la ex Statale n. 11 all’incrocio con via Torino e con via Roma. Tuttavia, gli uffici comunali non avrebbero avuto dal 28 marzo (data di pubblicazione del bando regionale) a oggi, il tempo per lavorare sulla candidatura del progetto.

Il consiglio vota unanime l’acquisto di un’autocarro per il Parco Arcadia ma poi la Giunta…

«Lo scorso novembre – commenta il consigliere comunale della Lista Civica Bareggio 2013, Monica Gibillini – in occasione della discussione in Consiglio comunale di una corposa variazione di bilancio, superiore a 1,5 milioni di euro la Lega propose un emendamento per destinare 8.800€ per dotare l’Associazione Amici del Parco di un automezzo “tipo Ape car” utile all’attività di mantenimento del decoro del Parco Arcadia.

L’emendamento fu votato a favore da tutto il Consiglio comunale.

Tuttavia, successivamente la Giunta Comunale ha cambiato, almeno in parte, la decisione assunta dal Consiglio comunale, senza averne l’autorizzazione. Il 10 dicembre la Giunta dispone, infatti, che il veicolo è da ritenersi utile anche per assicurare all’Ente la disponibilità, senza termine, di un mezzo di trasporto per la movimentazione di materiali necessari all’organizzazione di grandi eventi nonché di eventi/manifestazioni di natura culturale/sportiva etc. che si svolgono sul territorio comunale.

Il 20 dicembre viene acquistato un autocarro porter Piaggio costo 18.650€.

L’automezzo è stato di recente dato in comodato dal Comune all’Associazione che si occupa del Parco Arcadia fino al 31 dicembre – per via della durata annuale della convenzione tra il Comune e l’Associazione – con la condizione che se il Comune ne ha necessità per gli eventi, con un preavviso di 5 giorni di calendario, può chiederlo all’Associazione che deve restituirlo.

Il Consiglio Comunale ha, però votato un’altra cosa: l’acquisto per 8.800€ di un mezzo a uso esclusivo dell’Associazione che cura il Parco Arcadia!

Colpisce che si trattava di un emendamento proposto dalla Lega e votato da tutti i Consiglieri di maggioranza, oltre che dalle minoranze.