Consiglio comunale aperto su A.C.D Bareggio: un’occasione per saperne di più!

Il Consiglio Comunale aperto agli interventi dei cittadini ha raggiunto l’obiettivo per il quale, con gli altri consiglieri all’opposizione, è stato chiesto: confrontarci con il Comune, l’A.C.D. Bareggio e altre associazioni che usano o hanno usato i campi in via Matteotti e in via Falcone... LEGGI >>

Recupero aree dismesse (Ex Alma ed Ex Sapla): cosa ne pensano i cittadini?

Nella risposta che il Sindaco Colombo ha reso all’interrogazione del Consigliere comunale della Lista Civica Bareggio 2013, Monica Gibillini, emerge che la Giunta ha già reso parere favorevole alla proprietà dell’area ex Alma per un cambio d’uso principalmente residenziale ... LEGGI >>

Mensa: speriamo che entro Pasqua arrivi la risposta alla lettera delle classi della Rodari!

La qualità della mensa scolastica è un tema importante e da sempre molto dibattuto, anche quando il Comune la gestiva direttamente (fino al 2010). Nelle ultime settimane però ... LEGGI >>

Spazzamento strade: nuova interrogazione di Bareggio 2013

Spazzamento stradale secondo il calendario prestabilito e comunicato agli utenti, mezzi mantenuti in perfetto stato di efficienza, trasmissione dati statistici sulla gestione dei servizi affidati (km spazzati, quantità di rifiuti raccolti e simili, andamento economico dell’appalto) e pulizia meccanica... LEGGI >>

Nuova farmacia a San Martino: speriamo sia la volta buona!

è stato di recente pubblicato l\\\\\\\\\\\\\\\'esito del quinto interpello regionale per l\\\\\\\\\\\\\\\'assegnazione delle sedi farmaceutiche, tra cui anche la quinta farmacia di Bareggio che, in base alle previsioni comunali attuali, dovrebbe essere insediata nella zona a nord ... LEGGI >>

Cosa riserva il 2019 ai bareggesi?

Con il nuovo anno si concretizzeranno le decisioni assunte tra novembre e dicembre dalla maggioranza del Consiglio comunale – commenta il Consigliere comunale della Lista Civica Bareggio 2013, Monica Gibillini - volendo guardare “il bicchiere mezzo pieno” sono da considerare ... LEGGI >>

 

Nuova farmacia a San Martino: speriamo sia la volta buona!

E’ stato di recente pubblicato l’esito del quinto interpello regionale per l’assegnazione delle sedi farmaceutiche, tra cui anche la quinta farmacia di Bareggio che, in base alle previsioni comunali attuali, dovrebbe essere insediata nella zona a nord della ex Statale n. 11, compresa tra le vie Monte Nero e Ortigara e il quartiere Brughiera.

Dopo il diniego dell’autunno 2017 della Giunta Lonati alla richiesta della precedente assegnataria della quinta farmacia bareggese, di spostare il confine da via Monte Ortigara a via Monviso – per 180 metri, via Monviso rientra nella zona della quarta sede farmaceutica, quella comunale – così da includere la zona in cui esistono idonei locali commerciali per aprire la farmacia nessuno aveva finora accettato l’assegnazione della sede bareggese.

Entro 6 mesi dall’accettazione dell’assegnazione – prorogabili di altri 6 mesi a determinate condizioni – l’assegnatario deve aprire la sede della farmacia, altrimenti la sede viene rimessa a bando dalla Regione.

Cosa riserva il 2019 ai bareggesi?

«Con il nuovo anno si concretizzeranno le decisioni assunte tra novembre e dicembre dalla maggioranza del Consiglio comunale – commenta il Consigliere comunale della Lista Civica Bareggio 2013, Monica Gibillini – volendo guardare “il bicchiere mezzo pieno” sono da considerare positivi:

  • gli interventi programmati per la riasfaltatura di via Manzoni e gli espropri per su via S. Stefano, ancorché insufficienti considerate le importanti risorse liberate dalla Corte Costituzionale (oltre 2 milioni di euro), dopo 15 anni di vincoli statali, e la scarsa manutenzione di tante strade del paese. Peccato per la bocciatura da parte della maggioranza (Lega e Forza Italia) della proposta che ho presentato per asfaltare via Monteverdi. Non si trovi la scusa che in inverno non si asfalta, bastava impegnare la spesa nel 2018 e intervenire in primavera, così come già fatto per altri interventi;
  • la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali per 39.000€ e il rifacimento della segnaletica, soprattutto orizzontale davvero carente su strade e parcheggi;
  • la sostituzione e manutenzione dei giochi nei parchi e nelle scuole, che come lista civica abbiamo sollecitato fin dall’estate scorsa.

Tutte da scoprire altre scelte della Giunta Colombo, come:

Primo bilancio della giunta Colombo senza dialogo e ascolto con cittadini ed associazioni: dimenticanza o volontà?

«Martedì 18 dicembre, soltanto dopo la mia segnalazione al Segretario Comunale – commenta il Consigliere comunale della Lista Civica Bareggio 2013, Monica Gibillini – sul mancato coinvolgimento di consulte cittadine e associazioni nel percorso di approvazione del bilancio 2019, seppur previsto dallo Statuto Comunale, nel pomeriggio è scaturito l’invito del Sindaco per un incontro il giorno successivo (19 dicembre), alle ore 12. Una modalità goffa, discutibile e tardiva per riparare ad una grave dimenticanza!!!

Un altro “scivolone” della Giunta Colombo, dopo quello sulle luminarie!

Il dialogo e l’ascolto sono tra le parole che il Sindaco Colombo ha pronunciato nel suo discorso d’insediamento, ma che per il primo bilancio della nuova Legislatura sono rimaste, purtroppo, solo sulla carta.

Il mancato confronto con cittadini ed associazioni su un provvedimento importante con cui si decidono le tasse e le tariffe a carico dei bareggesi, nonché come le spese da sostenere nel 2019 con le conseguenti entrate, per un totale di oltre 13 milioni di euro è piuttosto grave!

Fin dalla Commissione comunale sul bilancio del 26 novembre scorso ho chiesto quando si sarebbe svolto il confronto pubblico, obbligatorio per Statuto, e l’Assessore alle Politiche Finanziarie, Nico Beltramello, aveva assicurato che si stavano coordinando con il Segretario comunale per fare un’informazione più puntuale del solito manifesto.

Avanzo di Bilancio: due milioni di euro da spendere. Ma il tempo stringe…

Nella Commissione comunale finanze di lunedì 19 novembre è emerso che, per effetto di due recenti sentenze della Corte costituzionale e di una circolare della Ragioneria Generale dello Stato del 3 ottobre, i Comuni possono utilizzare liberamente l’avanzo di bilancio, in altre parole i risparmi che un Comune ha messo forzatamente da parte per i precedenti vincoli imposti dal Governo.

La condizione è che vengano impiegati per finanziare investimenti.

Finalmente dopo 20 anni di sostanziale divieto sull’uso dell’avanzo, per garantire i debiti dello Stato nei confronti dell’Europa, i giudici delle leggi hanno corretto “il peccato”.

Per il Comune di Bareggio applicare questa regola significa avere a disposizione più di 2 milioni di euro sulla spesa per investimenti, cioè sulle spese per manutenzioni straordinarie, acquisto arredi, impianti, autovetture e dotazioni informatiche, tuttavia occorre impegnarli entro la fine dell’anno. E’ cioè necessario bandire le gare per gli interventi e gli acquisti entro il 31 dicembre.