Appuntamenti con la Lista Civica “Bareggio 2013”

Ti aspettiamo alla presentazione di programma e candidati della lista civica Bareggio 2013, mercoledi 30 maggio 2018, alle ore 21 presso la Biblioteca. LEGGI >>

Le priorità di Bareggio e San Martino sono i rimborsi spese?

L’urgenza di Bareggio e San Martino non sembra né quella dei rimborsi delle spese agli assessori, né quella dei gettoni presenza bensì i risultati concreti che la politica, con le sue decisioni, è capace o meno di produrre ... LEGGI >>

Urbanistica: la Giunta lascia aperti tutti i “temi caldi” per il territorio bareggese

La proroga di una parte del Piano di Governo del Territorio (PGT) proposta dalla Giunta è il secondo provvedimento di politica urbanistica in 5 anni di governo del paese, dopo l’approvazione del Piano Attuativo Residenziale di via S. Stefano ... LEGGI >>

Ravvedimento operoso: un’opportunità per chi sbaglia a pagare Imu, Tasi e Tari.

Completare l’informazione resa al cittadino su IMU, TASI e TARI con il ravvedimento operoso, che consente di regolarizzare spontaneamente i mancati pagamenti, totali o parziali, delle tasse o i pagamenti errati, provvedendo al versamento del dovuto ... LEGGI >>

Conosci la nuova viabilità che la Giunta Lonati sta per approvare?

Il Piano della viabilità (Piano Generale del Traffico Urbano o PGTU) è un atto previsto come NON obbligatorio dal Codice della Strada per un Comune con popolazione inferiore a 30.000 abitanti come Bareggio. Il Piano avrebbe lo scopo di ... LEGGI >>

La parola ai cittadini per gli interventi tra Via Torino e Morandi, Piazza Cavour, Via Madonna Pellegrina e Scuola di San Martino.

Le opere pubbliche programmate dalla Giunta Lonati per l’ultimo scorcio della legislatura impiegano più di mezzo milione di euro dei cittadini solo per l’anno 2018, più di quanto la Giunta sia riuscita a spendere in tutta la legislatura stessa ... LEGGI >>

 

Le priorità di Bareggio e San Martino sono i rimborsi spese?

Ho letto le dichiarazioni rese dall’Assessore Lia Ferrari di recente su un periodico La richiesta del rimborso spese da parte di amministratori, residenti fuori dal territorio comunale in cui amministrano, è una consuetudine…a Bareggio…A Bareggio il rimborso spese è stato richiesto…dai componenti dell’Amministrazione precedente…

Per dovere d’informazione tengo a precisare che nel corso del mio mandato da Sindaco gli Assessori risiedevano tutti a Bareggio, pertanto non sono state rimborsate spese di viaggio per recarsi alle sedute di Giunta e Consiglio Comunale.

Riguardo a questo mandato ho fatto la scelta personale di rinunciare al gettone presenza da consigliere comunale, poiché considero questa attività un servizio al paese.

In ogni caso, l’urgenza di Bareggio e San Martino non mi sembra né quella dei rimborsi delle spese assessorili, né quella dei gettoni presenza bensì i risultati concreti che la politica con le sue decisioni, o con il suo immobilismo, è capace o meno di produrre.

Urbanistica: la Giunta lascia aperti tutti i “temi caldi” per il territorio bareggese

La proroga di una parte del Piano di Governo del Territorio (PGT) proposta dalla Giunta Lonati nel Consiglio Comunale del 12 marzo 2018, il penultimo prima delle elezioni, è il secondo provvedimento di politica urbanistica in 5 anni di governo del paese, dopo l’approvazione del Piano Attuativo Residenziale di via S. Stefano.

In questi anni nessuna iniziativa è stata intrapresa sull’area ex Cartiera nonostante la Giunta Lonati si sia trovata sul tavolo il progetto che nel luglio 2012 avevo presentato alla Giuntacommenta il Consigliere comunale della Lista Civica Bareggio 2013, Monica Gibillini – e le osservazioni depositate, nel 2013, dal comproprietario privato dell’area in occasione della revisione del PGT avviata dal Commissario Prefettizio. Nel settembre 2014 era anche arrivata la sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale che dava ragione al Comune nel respingere l’iniziativa del privato per avere maggiore volumetria.

Un altro nulla di fatto si registra sull’area ex Alma. L’attuale Sindaco si oppose nel 2012, quando era capogruppo del PD, alla proposta della proprietà di realizzare residenze che presentai in Commissione Urbanistica, preferendo una riqualificazione di tipo misto, che comprendesse in sostanza funzioni di tipo un produttivo/artigianale/commerciale. Tuttavia, nessun tentativo ha poi messo in campo in questa direzione.

Ravvedimento operoso: la maggioranza vota contro la mozione ma …

Nella seduta del Consiglio Comunale del 9 marzo, una delle ultime prima della fine della legislatura, la maggioranza che sostiene il Sindaco Lonati (PD, Io Amo Bareggio e gruppo misto dei consiglieri Roberto Galli e Maria Teresa Baroni) ha votato contro alla mozione che ho proposto per integrare col ravvedimento operoso, previsto dalla legge, l’informativa scritta che il Comune annualmente invia ai cittadini sulle tasse da pagare (TASI, IMU E TARI).

Tuttavia, la maggioranza ha dichiarato che pubblicherà sul sito comunale le informazioni sul ravvedimento operoso.

Un voto contrario al buon senso. Non costa nulla scrivere qualche riga in più, su una comunicazione cartacea che viene già inviata a tutti i contribuenti, per segnalare che tramite il ravvedimento il cittadino, che ha omesso o tardato un pagamento, può appunto ravvedersi e pagare una sanzione ben inferiore a quella che subirebbe se la violazione fosse accertata dal Comune. Per il dettaglio delle modalità con cui accedere al ravvedimento l’informazione scritta avrebbe potuto rinviare al sito comunale o all’ufficio preposto.

In ogni caso, un risultato è stato raggiunto considerato che ad oggi sul sito del Comune di Bareggio nulla si legge riguardo al ravvedimento operoso a differenza di altri Comuni. Tuttavia la posizione della maggioranza non tiene conto del fatto che non tutti i contribuenti potrebbero avere accesso alle notizie pubblicate su internet.

Ravvedimento operoso: un’opportunità per chi sbaglia a pagare Imu, Tasi e Tari.

Completare l’informazione resa al cittadino su IMU, TASI e TARI con il ravvedimento operoso, che consente di regolarizzare spontaneamente i mancati pagamenti, totali o parziali, delle tasse o i pagamenti errati, provvedendo al versamento del dovuto e sopportando – oltre agli interessi al tasso legale, dal giorno in cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato a quello in cui viene effettivamente eseguito – una sanzione in misura ridotta rispetto a quella prevista nel caso in cui ad accertare la violazione sia il Comune.

Con la mozione che ho presentato per la discussione del Consiglio Comunale in programma per i prossimi 9 e 12 marzo commenta il consigliere comunale della Lista Civica Bareggio 2013 Monica Gibillini – propongo di inserire le modalità con cui il cittadino può accedere al ravvedimento operoso nella comunicazione che l’Amministrazione comunale invia annualmente, dal settembre 2014, ai cittadini tra aprile e maggio, in vista delle scadenze di maggio per la TARI e di giugno per IMU e TASI.

Conosci la nuova viabilità che la Giunta Lonati sta per approvare?

Il Piano della viabilità (Piano Generale del Traffico Urbano o PGTU) è un atto previsto come NON obbligatorio dal Codice della Strada per un Comune con popolazione inferiore a 30.000 abitanti come Bareggio.

Il Piano avrebbe lo scopo di migliorare la circolazione e la sicurezza stradale, ridurre l’inquinamento acustico ed atmosferico, contenere i consumi energetici, nel rispetto dei valori ambientali.

La Giunta ha approvato il 15 gennaio il Piano della viabilità, ma la decisione definitiva spetta al Consiglio Comunale.

Sul sito comunale www.comune.bareggio.mi.it si trovano il Piano e le tavole, in cui sono visibili le proposte della Giunta che modificano la viabilità su diverse zone del territorio comunale e interessano la circolazione di tutti i residenti, portando a profondi cambiamenti delle abitudini.

Per agevolare la conoscenza dei nuovi sensi unici previsti in numerose vie del territorio comunale puoi consultare le mappe distinte per alcune zone che abbiamo estratto dalla tavola del Comune, altre sono disponibili sul sito del comune:

Qui trovi anche un format tipo che abbiamo preparato per presentare le osservazioni al Piano e che possono riguardare anche zone diverse da quella della propria residenza.

Fino a sabato 17 febbraio cittadini, associazioni, commercianti e imprese possono presentare osservazioni.